• In vigore il nuovo Regolamento dell’Ue sui controlli ufficiali nella filiera agroalimentare

    Print
    Cows 552947 1920

    Dal 14 dicembre è applicabile il nuovo Regolamento sui controlli ufficiali nella filiera agroalimentare nell’Unione europea. Per celebrare questo passaggio e per ricordare i quarant’anni dall’introduzione del Sistema di allerta rapido per gli alimenti e i mangimi, a Bruxelles si è tenuta, il giorno prima, la conferenza “Regole intelligenti per alimenti più sicuri e piante più sane”. 

    Il nuovo regolamento riunisce in uno solo documento tutte le regole vigenti. In questo modo sarà possibile effettuare controlli più accurati e basati sul rischio. Anche grazie ai nuovi strumenti informatici il regolamento sarà al servizio di un sistema integrato, efficiente e moderno per proteggere la salute pubblica e il benessere animale dai rischi. Lo stesso giorno sarà applicabile anche il nuovo regolamento sulle misure a protezione delle piante dai parassiti.

    Entrambe le normative formano una nuova cornice regolatoria. La sua applicazione sarà inoltre più efficiente grazie all’introduzione di un nuovo sistema computerizzato da integrarsi con quelli già esistenti tra cui il Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi, di cui appunto si celebrano i quarant’anni. 

    Alla conferenza ha partecipato anche Stella Kyriakides, commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare: “I controlli rafforzati lungo la filiera alimentare sono strumenti fondamentali per garantire la qualità e la sicurezza degli alimenti. Il nostro lavoro per la sicurezza alimentare avrà anche importanti ripercussioni sulla salute e il benessere dei cittadini e svolgerà un ruolo chiave per realizzare molte delle nostre priorità in ambito sanitario”, ha detto la rappresentante della Commissione europea. “Norme e controlli rigorosi ci aiuteranno anche a realizzare gli obiettivi della nuova strategia ‘dal produttore al consumatore’ che presenterò come parte del Green Deal europeo”.

     

    Foto: Pixabay

    redazione 03-01-2020 Tag: Commissione europeacontrolli mangimiStella Kyriakidesbenessere animale
Articoli correlati