• Un ‘supertreno’ di cereali riduce dell'80% le emissioni di trasporto

    Print
    Ferrovia pixabay

    Un treno da 2500 tonnellate al posto di 75 camion, con l’effetto di ridurre le emissioni di gas inquinanti. Il Gruppo Veronesi ha testato con successo il trasporto di cereali con il ‘supertreno’, il treno internazionale più pesante che abbia circolato sulla rete ferroviaria italiana. Il risultato è stato un ‘risparmio’ dell’80% di anidride carbonica che sarebbe stata sprigionata nell’atmosfera dai camion. 

    La scelta green della holding è frutto di una partnership con la società di trazione ferroviaria Rail Traction Company e lo spedizioniere internazionale Mvc. Il test è stato effettuato su una tratta di oltre 700 chilometri: "Alla base di questo progetto - spiega Massimo Zanin, Ceo business Mangimi Veronesi - c'è l'interesse di rendere sempre più sostenibile la catena di approvvigionamento del nostro settore”.

    Quando si pensa a un nuovo modello economico più sostenibile, oltre alla produzione e alla trasformazione, il discorso riguarda anche la commercializzazione e quindi il trasporto delle materie prime e dei prodotti finiti. Anche le operazioni di tutte queste fasi, infatti, contribuiscono all’emissione di gas serra o all’erosione delle risorse ambientali. Nel 2017, sono i dati dell’Agenzia europea dell’Ambiente, il 27% delle emissioni di gas serra dei 28 Paesi Ue è arrivato proprio dai trasporti, il 22% se si escludono aerei e navi. Secondo la Commissione europea, nello stesso anno, sono stati trasportati su strada circa 1,3 miliardi di tonnellate di prodotti primari di agricoltura, silvicoltura e pesca. 

    Ecco che, per rendere meno impattante sull’ambiente il sistema economico, è importante agire anche sul fronte del trasporto, ad esempio privilegiando quello su rotaie o via mare, modalità più compatibili con la tutela delle risorse naturali, ma anche scegliendo soluzioni di trasporto integrato. Uno degli obiettivi del Green New Deal dell’Unione europea, che punta al raggiungimento della neutralità climatica, è proprio quello di introdurre forme di trasporto più pulite ed economiche, sia pubbliche che private. Coerentemente con questi obiettivi il 2021 è stato proclamato Anno europeo delle ferrovie per promuovere questa modalità di trasporto, meno inquinante. Nel 2017 solo lo 0,5% delle emissioni di gas serra del settore trasporto sono derivate dai treni.

     

    Foto: Pixabay

    red. 28-10-2020 Tag: Gruppo VeronesitrasportiGreen Dealemissioni inquinantilogistica
Articoli correlati