• Fao: aggiornate due norme per la protezione fitosanitaria

    Print
    Tir

    Questa settimana la Commissione sulle misure fitosanitarie (CPM), l'organismo direttivo dell'IPPC, nel corso della sua riunione annuale (Roma, 8-11 aprile) ha riesaminato e approvato due norme fitosanitarie. La prima è l'aggiornamento di una già esistente: Analisi del rischio fitosanitario per gli organismi da quarantena, comprendente l'analisi dei rischi per l'ambiente e gli organismi viventi modificati, che aggiunge una guida dettagliata su come le autorità debbano intraprendere l'analisi dei rischi per determinare se una pianta importata potrebbe essere un parassita di piante coltivate o selvatiche, se debba essere regolamentata, e come identificare misure fitosanitarie che riducano il rischio ad un livello accettabile.

     

    La seconda: Regolamentazione del materiale dei container di legno nel commercio internazionale rivede una normativa già in vigore e fornisce indicazioni più specifiche sui trattamenti autorizzati per il materiale da imballaggio in legno. Il CPM anche deciso di continuare a lavorare ad una nuova norma volta a ridurre la trasmissione di parassiti e malattie delle piante tramite container trasportati via mare.  Questo tipo di container rappresenta il 90% di tutte le merci trasportate al mondo con circa 5 milioni in transito per via marittima.

     

    I membri della Commissione hanno anche discusso delle opzioni per migliorare il monitoraggio, il controllo e la lotta contro i parassiti per le spedizioni internazionali di cereali.

    Redazione 16-04-2013 Tag: fitosanitariafaoparassitiexportmercato
Articoli correlati
  • Carne suina, la crisi del settore in Cina spinge al rialzo l’export europeo

    Con gli allevamenti decimati dalla Peste suina africana, la domanda di carne fresca dalla Cina ha portato a una forte crescita delle esportazioni europee. Ma le dinamiche degli scambi internazionali nel settore non coinvolgono l’Italia. La Penisola...

    08-11-2019
  • Sicurezza alimentare, l'impegno Fao per il 2030

    L’Obiettivo numero due dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile richiede di “porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile”. Uno degli attori titolati...

    06-11-2019
  • Fao e Ifif per la sostenibilità e sicurezza della catena feed&food

    La sostenibilità e la sicurezza del settore mangimistico e della zootecnia e della catena alimentare sono obiettivi condivisi dall’Ifif, la Federazione internazionale dell’Industria mangimistica, e dalla Fao. Le due organizzazioni sono reduci...

    25-10-2019
  • Ucraina, verso il record di produzione cerealicola

    Ottima performance per il settore cerealicolo in Ucraina. È atteso infatti un raccolto record di 71,8 milioni di tonnellate, con maggiori quantità di grano e di orzo, secondo i dati diffusi dal ministero dell’Agricoltura del Paese...

    24-10-2019
  • Fao: diete sane accessibili e stop allo spreco di cibo le priorità

    La promozione di diete sane e la lotta a qualsiasi forma di malnutrizione è il tema scelto dalla Fao per il prossimo biennio 2020-2021. Un tema che concretizza ancora una volta l’impegno dell’agenzia delle Nazioni Unite a perseguire...

    18-10-2019