• Europa, mercato dei prodotti lattiero-caseari in ribasso

    Print
    Formaggi

    In maggio, il mercato europeo dei prodotti lattiero-caseari ha chiuso in ribasso. Il prezzo dei principali latticini è sceso settimana dopo settimana, ha resistito solo quello del cheddar. Lo riferisce l’organizzazione britannica Dairyco, secondo cui a spingere al ribasso il settore è stata l’ingente produzione di latte nei Paesi dell’Unione Europea.

    Gli esperti sottolineano che la situazione dovrebbe presto cambiare, perché è previsto un declino stagionale nella produzione di latte. Secondo Dairyco questo dovrebbe ridurre la pressione per i prossimi mesi. Tuttavia, se la produzione globale continuerà ad attestarsi intorno o sopra i livelli registrati negli ultimi anni, i benefici per i produttori di latticini resteranno limitati.

    In maggio i prezzi del burro e della polvere di latte scremato europei hanno continuato a scendere. La tendenza era iniziata in aprile, in concomitanza con un’elevata produzione di latte, con una maggiore disponibilità delle forniture e con una maggiore competitività sul mercato estero dei prodotti stranieri, trainata dalla debolezza del dollaro neozelandese.

    L’ultima vendita del Global Dairy Trade è scesa per la sesta volta consecutiva, registrando un calo del 4,3%. I principali ribassi hanno interessato il burro (-10%), il latte intero (-7.4%), il burro e il latte in polvere (-7.0%) e il lattosio (-6.9%). Confrontando i dati della produzione di latte nel mese di aprile 2015 con quelli di aprile 2014, Dairyco ha anche rilevato che il latte totale venduto per il consumo umano è diminuito dell’1,9%, attestandosi a 36,2 milioni di litri.

    n.c. 08-06-2015 Tag: lattelatticiniformaggiprodotti lattiero-casearimercatoprezzi
Articoli correlati
  • Mais: prezzi in aumento, ma possibili influenze da politiche commerciali internazionali

    Negli ultimi mesi i prezzi del mais sono saliti, ma potrebbero subire un brusco calo a causa di eventuali turbolenze commerciali. Lo evidenzia un articolo pubblicato su World Grain, secondo cui le quotazioni del cereale potrebbero essere significativamente...

    23-01-2019
  • Materie prime, a dicembre prezzi stabili

    A dicembre i prezzi internazionali delle materie prime sono rimasti sostanzialmente stabili. L'aumento dei listini dei cereali ha, infatti, compensato il calo delle quotazioni dei prodotti lattiero-caseari e dello zucchero. Lo comunica l'Organizzazione per...

    18-01-2019
  • Carni bovine, mercato europeo mostra incertezze

    Nonostante la tenuta dei consumi, il mercato europeo delle carni bovine presenta numerose incertezze. Lo rivela il rapporto: “Tendenze bovino da carne” pubblicato dall’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui...

    14-01-2019
  • Materie prime, tensioni geopolitiche condizionano il mercato

    La tregua sancita tra Stati Uniti e Cina nella cosiddetta “guerra dei dazi” sta influenzando positivamente i mercati. Lo evidenzia il rapporto “World Agricultural Supply and Demand Estimates” di dicembre pubblicato dal Dipartimento...

    09-01-2019
  • A novembre salgono prezzi della soia, scendono quelli del mais

    Rispetto allo scorso anno, le quotazioni della granella nazionale di mais sono aumentate dell'1%: la campagna di commercializzazione 2017/18 si è chiusa al prezzo medio di 178,04 euro/t. È quanto emerge dal rapporto: “Mais e Soia: tendenze e...

    01-12-2018