Victam
  • Mangimi a base di alghe, un valido nutrimento per il bestiame

    Print
    Allevamenti bovini

    I mangimi prodotti con farina di alghe potrebbero rappresentare un'importante fonte di energia e proteine. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Animal Science dai ricercatori dell'Iowa State University di Ames (Usa) e della Montana State University di Bozeman (Usa). Secondo gli esperti, un pasto composto per il 57% dai vegetali acquatici ha un contenuto leggermente più elevato di grassi e la stessa quantità di proteine del mais. Potrebbe, dunque, sostituire efficacemente i mangimi tradizionali.

    Nel corso della ricerca, gli autori hanno condotto una serie di esperimenti diretti a valutare gli effetti dell'impiego delle alghe negli alimenti per animali. Al termine, hanno scoperto che il bestiame non ha fatto distinzioni tra i pasti preparati con le farine tradizionali e quelli preparati con la farina di alghe. Inoltre, è emerso che questi ultimi apportano un elevato contenuto di proteine e costituiscono un'ottima fonte di energia. Pertanto, secondo gli esperti, i mangimi a base di alghe rappresentano un valido alimento per i ruminanti.

    redazione 19-08-2015 Tag: alghemangimiproteinebestiamealimentazione animale
Articoli correlati
  • Mangimi, produzione record nel 2018: superati 1,1 miliardi di tonnellate

    Nel 2018 la produzione globale di mangimi ha stabilito un nuovo record: è cresciuta del 3% rispetto all’anno precedente, fino a superare 1,1 miliardi di tonnellate. Lo rileva il rapporto “2019 Alltech Global Feed Survey” pubblicato dalla...

    10-02-2019
  • Zootecnia e mangimistica italiana, un successo degli ultimi 40 anni

    La Commissione Scenari dell’ASPA, di cui chi scrive è presidente, ha per compito la costruzione di scenari zootecnici per le principali produzioni nazionali al 2030. Per fare ciò la commissione ha iniziato ad analizzare, in termini...

    06-02-2019
  • Andamento dell’agro-alimentare italiano nel primo semestre 2018

    La bilancia agroalimentare italiana (inclusi i tabacchi e succedanei), nel primo semestre 2018, ha registrato un import complessivo in valore pari a 21,7 miliardi di euro (-347 milioni di euro, pari a -1,1% rispetto al pari semestre 2017) a fronte di un aumento...

    05-02-2019
  • Antibiotico-resistenza, il ruolo della nutrizione animale

    La nutrizione animale potrebbe svolgere un ruolo importante nella lotta contro l’antibiotico-resistenza. Lo hanno affermato i rappresentanti dell'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao) e dell'International feed...

    25-01-2019
  • Carne rossa, i benefici per i pazienti oncologici

    Sul rapporto fra il consumo di carne rossa, fresca e lavorata, e il rischio oncologico le valutazioni dello Iarc, l’Agenzia internazionale per la Ricerca sul Cancro, sembrano aver messo un punto fermo. Il consumo eccessivo di carne lavorata, dalla...

    22-01-2019