• Consumi alimentari, registrata lieve crescita nel primo trimestre 2017

    Print

    Ancora in calo la spesa per carne e prodotti lattiero-caseari. Cresce l'acquisto dei prodotti ittici

    Agricoltura cereali %c2%a9 jpchret   fotolia.com

    Nel primo trimestre del 2017 i consumi alimentari delle famiglie italiane sono tornati a crescere. La spesa per gli acquisti agroalimentari è, infatti, aumentata dello 0,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Lo evidenzia il rapporto “Consumi alimentari – I consumi domestici delle famiglie italiane” pubblicato da Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui la tendenza positiva è stato trainata dall'incremento dei consumi dei prodotti confezionati (+1,6%). Questa categoria, precisa Ismea, incide per oltre i due terzi (68%) sul carrello della spesa.

    L'analisi rileva che nell'ambito dei prodotti confezionati (provvisti di codice EAN), è cresciuto soprattutto l'acquisto di frutta fresca (+8,7%), ortaggi (+6,6%) e prodotti ittici (+2,9%). Anche i consumi dei salumi in vaschetta sono aumentati del 6%. L'acquisto dei prodotti freschi a "peso variabile" (senza codice EAN), invece, è diminuito del 2,4% su base annua, soprattutto a causa dei forti cali dei prodotti serviti al banco della carne (-5,4%), dei formaggi (-8,8%) e dei salumi (-6,3%).

    Nello specifico, nel primo trimestre 2017 i prodotti ittici hanno costituito l’8,2% della spesa agroalimentare complessiva delle famiglie italiane. In particolare, è cresciuto del 7,4% il consumo di pesce fresco, ma è aumentata anche la spesa per le conserve di pesce (+1,9%) e per il pesce congelato (+0,7%). Risulta in flessione, invece, la spesa per i prodotti ittici affumicati ed essiccati (-13%).

    Per quanto riguarda la spesa destinata alle carni, è diminuito l'acquisto delle carni fresche di suino (-4,6%) e delle carni fresche bovine (-1,3%), mentre torna a crescere la spesa per le carni bianche (+0,4%). Appare negativo anche il bilancio del comparto lattiero-caseario, che registra una flessione del -3,7% nei primi tre mesi del 2017. In particolare, si rileva una contrazione della spesa del 3,3% per il latte (-5,3% per il latte fresco e -2,3% per quello dell’UHT) e del 4,5% di quella per i formaggi (-5,1% per i freschi, -4,8% per i duri, -4,7% per i semiduri e -3,2% per i molli).

    Foto: © JPchret - Fotolia.com

    redazione 12-06-2017 Tag: consumi alimentaricarnepesceprodotti lattiero-caseariIsmea
Articoli correlati
  • Spesa alimentare, consumi cresciuti tra gennaio e settembre 2017

    Nei primi 9 mesi del 2017 la spesa delle famiglie italiane per i prodotti alimentari ha registrato un aumento dell'1,3% rispetto allo stesso periodo del 2016. Lo evidenzia il rapporto: “Consumi alimentari - I consumi domestici delle famiglie...

    11-12-2017
  • Comparto suino, ripresa prosegue anche nel 2017

    Dopo la crisi attraversata nel biennio 2014-15, il comparto suinicolo italiano ha continuato a mostrare segni di ripresa anche nel 2017. È quanto emerge dal rapporto “Suini: tendenze del settore” pubblicato da Ismea (Istituto di servizi per il...

    11-12-2017
  • Latte, produzione europea torna a salire

    La produzione di latte in Europa è tornata a salire. Lo comunica Clal.it, portale di riferimento per il settore, che durante la 113ª edizione di Fieragricola parteciperà al “Milk Day” del 2 febbraio 2018, la giornata dedicata alla...

    06-12-2017
  • Le prove scientifiche definitive che i prodotti di origine animale fanno bene alla salute

    Finalmente, le recenti e robustissime evidenze scientifiche confermano quanto esposto nel libro edito da me e dal collega Mele dell’Università di Pisa due anni fa per i quaderni Assalzoo e ASPA (Alimenti di origine animale e salute, Franco Angeli):...

    27-11-2017
  • Dinamiche congiunturali del settore agro-zootecnico italiano nella prima metà 2017

    Nel secondo trimestre 2017 il Prodotto Interno Lordo (PIL) italiano in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, ha segnato un aumento dello 0,4% sul trimestre precedente, con la crescita...

    27-11-2017