• Mangimi, pubblicato terzo aggiornamento del catalogo delle materie prime

    Print
    Cefs

    Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea il terzo aggiornamento del “Catalogo europeo delle materie prime per mangimi” (Regolamento (UE) 2017/1017). Lo comunicano la Cefs (la commissione europea dei produttori di zucchero), la Fefac (la federazione dei produttori europei di mangimi composti) e Copa-Cogeca (la federazione che riunisce gli agricoltori e le cooperative agricole europei), che rappresentano 42 associazioni europee che fanno parte della catena alimentare - inclusi fornitori di materie prime per mangimi, commercianti, agricoltori, produttori di mangimi speciali e di mangimi composti.

    Fefac, Cefs e Copa-Cogeca precisano che il nuovo regolamento è stato promosso dagli operatori della catena alimentare europea, la cui proposta è stata approvata dalle autorità dell'Unione Europea e degli Stati membri. Nel nuovo catalogo sono state introdotte 35 nuove voci, mentre la denominazione e la descrizione di numerosi dati sono state migliorate. In particolare, è stato perfezionato l'inserimento di un riferimento alla possibile presenza di saponi nella descrizione di molte farine di semi oleosi, ottenute dalla frantumazione integrata e dalla raffinazione delle piante. Inoltre, è stata ottimizzata la revisione delle descrizioni delle materie prime per mangimi di origine animale, in modo da includere anche le proteine e grassi processati derivanti dagli insetti.

    L’aggiornamento ha anche disposto la revisione approfondita delle disposizioni generali sulla corretta gestione dei prodotti fermentati con la possibile presenza di microrganismi (parte A) e dell'elenco presente nel capitolo 12 (materie prime per mangimi prodotte dalla fermentazione), aggiungendo ulteriori chiarimenti sulla presenza di microrganismi.
    Il Regolamento entrerà in vigore il prossimo 11 luglio, e gli operatori del settore mangimistico dovranno adattare le etichette dei loro prodotti ai nuovi requisiti di etichettatura entro l'11 gennaio 2018.

    red. 30-06-2017 Tag: materie primemangimialimentazione animaleRegolamento (UE) 2017/1017
Articoli correlati
  • Fefac: “Bene relazione Commissione Europea su produzione fonti proteiche vegetali nell'UE”

    Fefac (European Feed Manufacturers' Federation) ha accolto con favore la relazione della Commissione Europea sullo sviluppo della produzione europea di proteine vegetali pubblicata lo scorso 22 novembre. La Federazione si augura che il nuovo interesse politico...

    02-12-2018
  • Sorgo, vantaggioso incentivarne l'uso di negli alimenti e nei mangimi

    Occorre promuovere l'uso del sorgo negli alimenti e nei mangimi in Europa, Russia e Ucraina: lo sostengono gli esperti intervenuti al secondo “Congresso internazionale sul sorgo” che si è svolto dal 7 all'8 novembre 2018 a Milano. L'evento ha...

    27-11-2018
  • Sistema controllo mangimi: i risultati delle attività 2017

    Anche nel 2017 l’Italia è stata il primo Paese membro per numero di segnalazioni inviate alla Commissione europea attraverso il “sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi in ambito europeo (Rasff)”. Lo comunica il Ministero della...

    26-11-2018
  • Diossina, Efsa aggiorna livelli tollerabilità

    L'esposizione alimentare alla diossina e ai Pcb diossina-simili costituisce un problema per la salute. Lo sottolinea l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che ha aggiornato i livelli di tollerabilità dell’assunzione di queste...

    22-11-2018
  • Soia, Cina, Usa e la battaglia delle proteine vegetali

    La guerra dei dazi tra Cina e Stati Uniti non sta influenzando soltanto gli scambi commerciali tra i due Paesi, ma sta determinando cambiamenti nelle politiche economiche interne dello stato asiatico. Lo evidenzia il rapporto: “Foreign Agricultural...

    08-11-2018