• Agricoltura sostenibile, termina l’attività dell’Eisa

    Print
    Agricoltura trattore %c2%a9 pershing   fotolia.com

    L’European initiative for sustainable development in agriculture (Eisa) ha deciso di mettere fine alle sue attività. I suoi membri esprimono apprezzamento per il lavoro svolto e attendono una nuova fase di cooperazione tra le associazioni degli operatori della filiera mangimistica e alimentare, per condividere le migliori pratiche e per promuovere insieme l'agricoltura sostenibile in Europa.

    Fondata nel maggio del 2001 dalle associazioni agricole di sei paesi europei (Francia, Lussemburgo, Ungheria, Regno Unito, Svezia e Paesi Bassi), l’Eisa ha promosso il concetto olistico di "agricoltura integrata" come linea guida per lo sviluppo sostenibile dell'agricoltura nell'Unione Europea. Insieme ad altre associazioni del comparto agricolo e alimentare (compresa l’European feed manufacturers’ federation - Fefac), ha lavorato per consentire l'attuazione pratica delle misure agricole sostenibili. Ha anche chiesto alle autorità politiche di garantire il sostegno a un'agricoltura più efficiente e responsabile, e di assicurare agli agricoltori l'accesso agli strumenti necessari per poter prendere decisioni sostenibili.

    Negli anni molte idee e strategie promosse dall'Eisa sono state adottate dalle politiche agricole messe in atto a livello europeo e nazionale. Nei 17 anni di attività l’Eisa ha raggiunto i suoi obiettivi principali. Pertanto, i suoi membri hanno deciso di comune accordo di dedicarsi all'ulteriore definizione e attuazione delle iniziative di agricoltura sostenibile a livello nazionale, e di far terminare le attività nella loro forma attuale. Ritengono, infatti, che sia giunto il momento di andare oltre gli obiettivi europei e di attuare strategie nazionali e globali per diffondere le pratiche agricole sostenibili.

    Foto: © pershing - Fotolia.com

    red. 15-01-2019 Tag: agricoltura sostenibileEisaUnione EuropeaFEFAC
Articoli correlati
  • Agea, Andrea Comacchio è il nuovo direttore

    L’Agea, l’Agenzia per le Erogazioni in agricoltura, ha un nuovo direttore. Il ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio ha nominato Andrea Comacchio al vertice dell’organismo. Il suo mandato...

    16-08-2019
  • Fefac sostiene l’impegno della Commissione Ue sulla deforestazione

    I produttori mangimi, cereali e semi, alimenti proteici e oli vegetali in difesa delle foreste. Fefac, la Federazione europea dei Produttori di mangimi, Coceral, l’Associazione europea dei Produttori di cereali, riso, semi oleosi, olio d’oliva e oli,...

    29-07-2019
  • Come gestire una stalla da 20.000 Kg?

    Quando pensiamo al futuro della zootecnia da latte, immaginiamo stalle con performance medie per vacca ben lontane da quelle, pur ragguardevoli, ottenute attualmente. La media delle venti stalle più produttive d’Italia del 2018 è stata di...

    29-07-2019
  • Agricoltura di precisione, una risorsa per la produzione e la sostenibilità

    Nuovo impulso all’innovazione in agricoltura. Dalla collaborazione tra Ismea e Bonifiche Ferraresi nasce IBF Servizi, una piattaforma per l’agricoltura di precisione. All’iniziativa, presentata di recente, partecipano anche Leonardo, tra i...

    24-07-2019
  • Dall’Unione europea nuovi aiuti per il comparto avicolo

    Più di 30 milioni di euro per il settore avicolo colpito dall'aviaria. Da Bruxelles il Comitato di gestione ha approvato nuovi aiuti per la filiera di uova e carni bianche in Italia. Le misure accordate dall'Unione europea, per un ammontare complessivo di...

    20-07-2019