Home Attualità Colture Ogm, in Brasile registrata crescita dell’8%

Colture Ogm, in Brasile registrata crescita dell’8%

225
0

In Brasile l’adozione di colture biotech è in crescita: secondo un rapporto stilato da Celeres, società di consulenza focalizzata sull’analisi del settore agroalimentare brasiliano, i raccolti effettuati nell’anno 2013-14 hanno fatto registrare un aumento dell’8% nell’adozione di colture biotech nel Paese rispetto all’anno precedente.

 

A farla da padrone sono in particolare la soia e il mais. La produzione di soia biotech, nello specifico, è cresciuta dell’11%, per un totale di 27,4 milioni di ettari, che rappresentano il 91,8 % della produzione totale di soia: secondo il rapporto la soia non-biotech è un mercato ormai di nicchia che rifornisce solo quei clienti che cercano esclusivamente soia non geneticamente modificata. La percentuale di adozione della soia su tutte le altre colture biotech, compreso il cotone, risulta particolarmente alta: ciò è dovuto, si legge nel report, al fatto che le piantagioni di soia danno maggiori rendimenti e necessitano di minori attenzioni rispetto alle altre colture “ingegnerizzate”.

 

Quanto al mais, la produzione estiva con i suoi 4,8 milioni di ettari rappresenta il 71,1 % di tutta la produzione, mentre il mais invernale viene coltivato su 8,5 milioni di ettari e rappresenta il 90% della produzione totale.

 

Foto: Pixabay

m.c.