• Giornata del mais: come contrastare la siccità

    Print

    Per combattere stress idrico occorre migliorare efficienza dell’uso dell’acqua

    Mais cereali spighe %c2%a9 smereka   fotolia

    Individuare soluzioni innovative per rendere più razionale ed efficiente l’uso dell'acqua nelle piantagioni di mais, in modo da contrastare la siccità. Di questo tema si discuterà il 26 gennaio in occasione della “Giornata del mais 2018”, organizzata presso la Sala Mosaico del Palazzo dei Contratti della Camera di Commercio di Bergamo dal Crea Cerealicoltura e Colture Industriali di Bergamo, in collaborazione con la Camera di Commercio di Bergamo e con l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Bergamo.

    La prima sessione della Giornata, intitolata “Agrotecniche innovative contro lo stress idrico del mais”, sarà dedicata all’identificazione di misure capaci di migliorare l’impiego delle risorse idriche e di combattere la siccità. Nella seconda parte della mattinata è prevista una tavola rotonda suddivisa in tre fasi: discussione sul “Documento tecnico criticità mais”, seguita da “Che cosa chiede la filiera?” - che prevede la partecipazione dei Rappresentanti della Filiera, tra cui il dottor Giulio Gavino Usai, Responsabile area economica e comunicazione di Assalzoo (Associazione Nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici) -, e da “Prospettive” - che vedrà la partecipazione dei Rappresentanti delle Regioni maidicole, del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Mipaaf) e del Crea Cerealicoltura e Colture Industriali. La tavola rotonda metterà in luce i punti fondamentali del ruolo prioritario che il mais dovrebbe rivestire nella futura programmazione di ricerca regionale e nazionale.

    Durante la sessione pomeridiana, intitolata “Sperimentazione 2017 e prospettive 2018”, saranno presentati i risultati delle attività di sperimentazione agronomica realizzate nel corso della campagna maidicola 2017 dal Crea Cerealicoltura e Colture Industriali di Bergamo. Sarò affrontato il problema delle micotossine e del livello di contaminazione nelle produzioni maidicole italiane, rilevato tramite la rete di monitoraggio. Sarà anche descritta l’attività di sperimentazione del Registro Nazionale delle Varietà coordinata da Crea Difesa e Certificazione. Infine, la Giornata si concluderà con l’illustrazione delle collaborazioni, in atto e future, del Crea Cerealicoltura e Colture Industriali di Bergamo con Rete Semi Rurali.

    Foto: © smereka - Fotolia

    red. 23-01-2018 Tag: maissiccitàrisorse idricheCreaagricolturamicotossine
Articoli correlati