• Spesa alimentare, aumentano i consumi nel primo trimestre del 2018

    Print
    Spesa frutta e verdure supermercato %c2%a9 aleksei potov   fotolia

    Carrelli della spesa più abbondanti. In Italia, nel primo trimestre del 2018, la spesa per i prodotti alimentari è aumentata dell'1,4% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. A comunicarlo è Ismea, l'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare. Il dato è contenuto nell'indagine Ismea - Nielsen sui consumi alimentari domestici. 

    Da gennaio a marzo 2017 continua dunque la crescita dei consumi che in tutto il 2017 aveva fatto registrare un aumento del 3,2% rispetto al 2016. Ma la crescita non è omogenea in tutto il territorio nazionale in questo primo trimestre: se nel Centro, nel Nord Est e nel Nord Ovest si sono registrati incrementi rispettivamente del 5,6%, del 5% e del 3,3% al Sud è stata rilevata una contrazione dell'1,1%. 

    La maggiore spinta ai consumi deriva dai prodotti confezionati (+2,3%) mentre per quelli sfusi hanno visto ridurre la loro quota dello 0,5%.  

    In particolare i volumi dei beni alimentari acquistati sono aumentati dell'1,3% mentre quelli delle bevande (alcoliche e non) dell'1,9%. Tra gli alimenti alcune categorie hanno fatto segnare andamenti negativi. Gli ortaggi, ad esempio, hanno visto ridurre gli acquisti del 4,5 mentre la spesa per la frutta è stabile e in lieve aumento quella dei cereali. 

    L'indagine ha fotografato anche le variazioni delle abitudini di acquisto. I consumatori italiani sono sempre più attratti dalle cucine esotiche e quindi da prodotti come zenzero, salsa di soia, quinoa e curcuma. Gli acquirenti riescono poi a soddisfare ampiamente quelle particolari esigenze di consumo legate alla salute, alla responsabilità sociale o al lifestyle: è in aumento, infatti, la spesa di prodotti con specifiche indicazioni come “bio”, “veg”, “senza...”.

    redazione 02-06-2018 Tag: Ismeaspesa alimentareconsumi
Articoli correlati