• Ue-Singapore, in vigore trattato libero scambio. Tutela per 138 indicazioni geografiche

    Print
    Unione europea

    Asia ed Europa ancora più vicine con il nuovo accordo di libero scambio tra l’Unione europea e Singapore. Il trattato è entrato in vigore il 21 novembre ed è stato salutato con soddisfazione dal commissario uscente per il Commercio Cecilia Malmström. “L’accordo – ha dichiarato la responsabile di settore – stimolerà gli scambi commerciali, a vantaggio delle imprese, degli agricoltori, dei lavoratori e dei consumatori di entrambe le parti”. Uno dei vantaggi sarà infatti a beneficio del settore agroalimentare: 138 prodotti e bevande fregiati del titolo di Indicazioni geografiche saranno tutelati nel Paese che rappresenta già oggi il terzo mercato di destinazione di queste specialità.

    Nella regione del Sud-Est asiatico Singapore è il principale partner commerciale dell’Ue. Gli scambi bilaterali ammontano a oltre 53 miliardi di euro e di servizi per 51 miliardi. Il piccolo Stato è anche un avamposto per oltre 10 mila imprese europee che da lì si rivolgono all’intera regione del Pacifico. Anche il commissario Ue sottolinea il ruolo di Singapore come ‘porta di ingresso’ nell’intera area: il trattato “consentirà anche l’accesso alla regione del sud-est asiatico, che è in rapida crescita”.  

    Singapore, infine, attrae il maggior flusso di investimenti dal Vecchio Continente. Tra il Paese e l’Unione gli investimenti bilaterali hanno raggiunto 344 miliardi di euro nel 2017.  

    Grazie a questo accordo commerciale Singapore provvederà alla rimozione delle tariffe rimanenti sui prodotti made in Ue. Darà inoltre nuove opportunità ai fornitori di servizi come quello delle telecomunicazioni e del trasporto marittimo. Infine rimuoverà gli ostacoli regolatori al commercio ad esempio con il riconoscimento dei test di sicurezza per le automobili e molti dispositivi elettronici o accettando l'etichettatura usata dalle aziende europee del tessile.  

    L’Unione Europea si conferma portavoce del libero scambio: “In un momento in cui sono messi in discussione i principi fondamentali di un commercio mondiale aperto e basato su regole, abbiamo più che mai bisogno di accordi come questo. L'accordo UE-Singapore è il 16° accordo di libero scambio firmato dal 2014. Disponiamo della rete commerciale più ampia del mondo, che comprende 42 accordi commerciali con 73 partner”, conclude Malmström.

     

    Foto: Pixabay

    redazione 26-11-2019 Tag: Unione Europeatrattati di libero scambioSingaporeindicazioni geografiche
Articoli correlati