• Agricoltura a cambi clima, un indice misura adattabilità Paesi. Nel Mediterraneo vincono Spagna e Francia

    Print
    Agricoltura

    Prime in classifica Spagna e Francia. A seguire Libia, Marocco e Tunisia: i ricercatori del Politecnico di Madrid (UPM), in Spagna, hanno elaborato un indice per misurare la capacità dell'agricoltura dei Paesi del bacino del Mediterraneo di adattarsi ai cambiamenti climatici. L'indice di sviluppo - che tiene conto del potenziale economico, delle risorse naturali, delle risorse civiche e dell'innovazione agricola - sarà utilizzato per aiutare le politiche di progettazione mirate alla riduzione della vulnerabilità del settore agricolo dovuta ai cambiamenti climatici: l'alterazione del clima può comportare infatti seri rischi per le risorse idriche dei vari Paesi colpendo in particolare proprio l'agricoltura, uno dei settori produttivi più legati alla disponibilità dell'acqua.

     

    L'indice misura la capacità di un sistema di adeguarsi ai cambiamenti climatici per moderare l'effetto degli impatti negativi e sfruttare le opportunità che questi cambiamenti possono creare. I ricercatori hanno ottenuto i risultati per Spagna, Egitto, Francia, Libia, Marocco e Tunisia: secondo i dati raccolti Francia e Spagna risultano i Paesi con maggiore capacità di adattamento mentre Tunisia, Libia, Marocco ed Egitto risultano inferiori. L'analisi condotta mostra, spiegano i ricercatori, che le componenti socio-economiche nell'indice sono considerate in gran parte responsabili per le variazioni nella capacità di adattamento dei diversi Paesi.

    Miriam Cesta 03-12-2012 Tag: agricolturaacquacolturaacquaclima
Articoli correlati