Home Ricerca Dalle alghe i mangimi di domani?

Dalle alghe i mangimi di domani?

199
0

Sostenibili, ricche di proteine e nutrienti. Secondo l’università olandese di Wageningen, le alghe hanno il potenziale per diventare una delle materie prime del mangime animale. I ricercatori dell’ateneo hanno definito una ‘mappa delle opportunità’ in cui, basandosi su diversi studi e pubblicazioni, mostrano i vantaggi e gli svantaggi dell’uso di queste sostanze nell’alimentazione animale.

Grazie alle alghe, uova e latte hanno una quantità maggiore di Omega 3, inoltre sono in grado di sostenere la crescita di maialini da latte, agnelli e polli. Ancora, la ricca dote di proteine le qualifica come una valida alternativa alla soia che molti mercati agricoli sono costretti a importare, ad esempio dal Sud America. In uno dei centri che lavorano con l’università, le alghe prodotte in fotobioreattori e in alcuni stagni sono usate per nutrire gli animali, tra cui dei cavalli, e come riserva di sali minerali. Tuttavia, l’effetto sulla salute degli animali deve essere ancora chiarito, per questo sono necessarie ulteriori sperimentazioni.

Sviluppando la partnership tra pubblico e privato, i ricercatori possono valutare al meglio alcune questioni chiave come le conseguenze che ha l’uso delle alghe sul sistema immunitario o in quale momento della loro crescita sono in grado di dare il maggior apporto nutritivo.

 Foto: Pixabay

Vito Miraglia